Marco Perugini | Nutrizionista

E se fosse il Weekend il vero Nemico della Linea?

Le diete cominciano sempre il lunedì (naturalmente quello successivo al giorno in cui formuliamo il buon proponimento). Ma se anche ci armiamo di bilancia e buona volontà, riusciamo a tener duro solo nel corso della settimana lavorativa. Il weekend, con il suo carico di convivialità e di allegra compagnia, travolge a colpi di buoni sapori tutti i nostri buoni propositi e ci spinge a vere e proprie abbuffate. Secondo uno studio britannico, sono addirittura 10mila in due giorni le calorie che assumiamo tra pranzi in famiglia, aperitivi con gli amici e spuntini vari. Va da sé che ogni sacrificio compiuto durante la settimana è del tutto vanificato.
Il sondaggio è stato realizzato in Gran Bretagna per conto di una marca di integratori alimentari e i risultati sono stati pubblicati sul Daily Mail. Nel Regno Unito, ma lo stesso vale anche nel nostro Paese, sono moltissime le persone pronte ad ammettere l’incapacità di resistere alle tentazioni alimentari del fine settimana: tra i britannici si tratta di circa tre quarti degli intervistati. Ma anche i nostri connazionali sottolineano il rischio delle cene in compagnia degli amici il sabato sera e i pranzi in famiglia della domenica. Certo è che in questo modo si finisce per ingurgitare in soli due giorni l’incredibile quantità di 10.000 calorie, ovvero la metà di quello che dovrebbe essere l’intero introito energetico settimanale.
Normalmente, il fabbisogno calorico quotidiano è di 2.500 calorie per gli uomini e di 2.000 per le donne. Nel fine settimana, secondo quando emerge dal sondaggio, il 57% dei maschi consuma regolarmente 10.000 calorie, distribuite in questo modo: 3.500 calorie nella notte di venerdì e di sabato, per un totale di 7.000, fra cene e drink, e 3.000 calorie la domenica. Più o meno lo stesso fanno le donne: il 46% arriva al record delle 8.000 calorie in un fine settimana, con una certa differenza, però, nella distribuzione secondo i giorni: 2.500 calorie la notte del venerdì, 3.500 calorie di sabato e “solo” 2.000 calorie di domenica. Il gentil sesso, in effetti, si fa prendere da un certo senso di colpa che le spinge a trattenersi, almeno in parte. I veri killer della linea nel fine settimana sembrano essere però gli spuntini tra i pasti, in particolare da parte di chi trascorre il sabato sera davanti alla televisione in compagnia della famiglia, sgranocchiando in continuazione biscotti, caramelle pop corn e altro ancora. A queste super-mangiate si aggiunge la lunga immobilità in poltrona. E la linea, a questo punto, è condannata.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *