Articoli

sgarro

SGARRO LA DOMENICA E IL LUNEDI PESO SEMPRE 2 KG IN PIU’…(IO) SONO STANCO!!!

Marco io sono stanca di arrivare ogni lunedi, pesarmi e travarmi INGRASSATA DI 2 kg!!! E’ possibile che una pizza mi faccia perdere tutti i risultati di una settimana di lavoro?

Cara/o io sono stanco di sentirvelo dire!!! :)

No scherzo ( manco tanto in realtà). A tutti e dico tutti i 7 miliardi di persone sul globo è capitata la stessa identica cosa almeno una volta nella vita. Tutta la settimana ligio al dovere, il peso scende a meraviglia, poi la domenica pizza con gli amici e il lunedi puff +2kg e ogni sforzo buttato all’aria. Ma perchè?

Proviamo a spiegarlo in modo semplice semplice semplice semplie una volta per tutte.

Premessa. Il nostro corpo lavora con la priorità della salvaguardia della sopravvivienza. Tutti i paramentri organici devono necessariamente essere mantenuti entro livelli compatibili con la vita. Ad ogni nostra azione corrisponderà una reazione da parte del nostro organismo atta a controbilanciare la deviazione dal paramentro da noi causata.

Tradotto, se fai una cagata il tuo corpo che è duro a morire farà di tutto per salvarti le penne! Se cosi non fosse saremmo già estinti da un pò!

Bene, ora provate a prendere una bottiglia e metterci dentro due dita di acqua. Ffffffffffatto???? Bene ora le forbici dalla punta arrotondata……..mmmmmm ah no quello è un’altra cosa….dicevo ora metteteci dentro un bel paio di pugni di sale e mescolate. Non si sciolgie? Bene, la soluzione è troppo concentrata, è satura. Qual è la cosa da fare che vi viene in mente per poter sciogliere quel sale? Aggiungere acqua bravi. Prendete una bella brocca svuotatela nella bottiglia di prima, mescolate e magicamente il sale si sarà sciolto.

Bene ora trasferiamo questo esempio nel corpo umano. Vado a cena fuori mangio un cibo come la pizza, particolarmente salato. Dopo mezz’ora dalla fine della pizza inizio a sentirmi arso e comincio a bere che nemmeno un cammello riuscirebbe a fare meglio. Perchè? Perchè la concentrazione di sodio ( il sale usato da noi è cloruro di sodio) nel nostro corpo ha dei range entro cui può variare molto ristretti.Troppo o troppo poco sarebbero condizioni estremamente pericolose per la vita. Che cosa fa il nostro corpo. Quando la concentrazione è molto alta di questo elemento, si attivano dei meccanismi che ci inducono a bere per fare in modo che il soluto ( il sodio) venga diluito. Questo permetterà di ristabilire la concentrazione di sodio entro limiti normali. Abbiamo bevuto 1,5 litri di acqua in tutta la notte. Ma l’acqua pesa, esattamente come ogni altra cosa. Il lunedi ci svegliamo e oltre a vederci gonfi come palloni pesandoci troveremo sulla bilancia un peso maggiore rispetto a 2 gg fa! Siamo ingrassati? Ma manco per idea, siamo semplicemente inondati di acqua, una condizione che nel giro di 2 o 3 giorni scompare.

Ma non finisce qua. Tipicamente quando andiamo a cena fuori l’italiano medio sgarra con cibi contenenti carboidrati. I carboidrati hanno la caratterisitca di legare acqua una volta depositati nel nostro corpo. La tengono stretta a loro. Quindi dopo una cena con pizza e tiramisù ancora una volta non siamo ingrassati, siamo semplicemente “idratati”. Ritornando a regime anche questa è una condizione che scema nel giro di un paio di giorni.

Fine……oppure no…

 

Marco io sono stanca di pesarmi il giorno dopo essermi allenata, essermi fatta il mazzo in palestra tra corsa sala pesi,circuiti ecc, pesarmi e travarmi INGRASSATA DI 2 kg!!!

Cara/o io sono stanco di sentirvelo dire!!! :)

Qui le cose si complicano e renderle semplici non è semplice.

Ci proviamo.

Ci alleniamo e sudiamo come beduini del deserto. Il sudore è tipicamente formato da acqua con soluti disciolti. Sodio principalmente. Ah sto sodio ritorna sempre. ( lo vedete che togliere il sale dalla dieta se siete sani è una cagata immonda ????). Bene, ora dopo allenamento il nostro corpo è povero di questa sostanza. In aggiunta aumenta la concentrazione di potassio. Non vi interessa sapere il perchè di questi meccanismi. Funziona cosi. Sodio basso potassio alto. Questi due eventi attivano una cascata di produzioni ormonali che alla fine serviranno tutte per ristabilire l’equilibrio. Che cosa deve fare il corpo? Il corpo deve mantenere il volume plasmatico e la pressione arteriosa. Non può perdere altro sodio, blocca anche la minzione ( non fate pipi se ci fate caso subito dopo allenamento) per alcune ore o più, per evitare la dispersione di fluidi e nel contempo voi bevete, bevete bevete, l’acqua non può uscire ( l’abbiamo detto sopra) e voi vi ritrovate gonfi come palle!

 

 

Non state morendo, il corpo umano funziona cosi. Semplicemente a lui dell’estetica non interessa nulla, non gli interessa della vostra bilancia o della vostra preoccupazione. Lui lavora per voi per far si che un allenamento non sia per voi mortale. Risponde alle vostre azioni e se assecondato, capito e ringraziato può essere trasformato in una macchina perfetta.

hydration_1

ACQUA E SPORT…..COME REINTEGRARE POST ESERCIZIO.

 

La perdita di acqua e minerali, principalmente cloruro di sodio e in minor misura di potassio,nella sudorazione, pone una sfida importante al prolungamento dell’attività fisica con un clima caldo. La perdita eccessiva di elettroliti compromette la tolleranza al calore e la resa nell’attività e può portare a gravi disfunzioni sotto forma di crampi di calore,spossatezza o colpi di calore. Durante l’allenamento o la gare un atleta può perdere fino a 5 kg sudando il che corrisponde alla perdita di circa 8 gr di sale in quanto ogni kg ( 1 litro) di sudore contiene circa 1.5 gr di Sali, il 40% dei quali è rappresentato dal sodio. Il reintegro dell’acqua persa durante la sudorazione diventa un bisogno cruciale e immediato. La perdita di elettroliti può essere sanata con l’aggiunta di piccole quantità di sale ai fluidi ingeriti o al cibo. Sebbene una blanda carenza di potassio possa insorgere con una intensa attività al caldo,adeguati livelli di potassio possono essere assicurati generalmente da una dieta che ne contenga le quantità raccomandate. Bere un bicchiere di succo d’arancia o di pomodoro reintegra calcio,potassio e magnesio persi in 3 litri di sudore, perdita che non si manifesta con un’attività vigorosa che duri meno di 60 minuti.

Quindi che cosa possiamo fare per facilitare la reidratazione post esercizio?

  • Aggiungere moderate quantità di sodio ( tra 20 e 60 mmol/l) alla bevanda reidratante
  • Abbinare all’introduzione di acqua pura un alimento solido con adeguato contenuto di sodio
  • Introdurre una piccola quantità di potassio ( da 2 a 5 mmol/l) per facilitare la ritenzione idrica negli spazi intracellulari e diminuire la perdita di potassio dovuta alla ritenzione di sodio da parte dell’apparato renale.

Poiché l’apparato renale produce urina continuamente,per poter ottenere il ripristino del bilancio dei liquidi,la quantità dei liquidi da ingerire al termine dell’esercizio deve essere maggiore ( dal 25 al 50%) della quantità di sudore perso durante l’esercizio stesso. Ovviamente a meno che la bevanda ingerita non contenga adeguate quantità di sodio, un eccessiva quantità di liquidi aumenta la produzione di urine senza alcun beneficio per la reidratazione. L’acqua pura diluisce la concentrazione di sodio nel plasma favorendo la diuresi,interrompendo il meccanismo della sete ( sodio –dipendente). Il mantenimento di una concentrazione plasmatica di sodio relativamente alta sostiene lo stimolo della sete e promuove la ritenzione dei liquidi ingeriti.